Autore: Redazione

Settembre a Villa Clerici

Franco Battiato in concerto

visto il 13 settembre a Villa Clerici, Milano

Non sembra neanche Milano quella che si svela dietro le colonne del teatro greco di Villa Clerici, quartiere Niguarda, dove la città già si sfilaccia verso nord. Intorno, un enorme e profumato giardino all’italiana, che sa ancora d’estate in una sera di plenilunio chiarissima. Silenzio diffuso, ordine e complicità tra gli spettatori che attendono il maestro Franco Battiato.

Per saperne di più

Diciotto 2011: Luglio-Settembre

Sul nuovo numero di Stratagemmi, troverete pubblicato “Come fu che in Italia scoppiò la rivoluzione ma nessuno se ne accorse” di Davide Carnevali, testo vincitore del Premio Borrello 2011 e del concorso Scintille 2010 di Asti...

Per saperne di più

Santarcangelo 2011: chiamata pubblica

Santarcangelo 41. Festival Internazionale del Teatro in Piazza _ 8-17 luglio 2011

Un muezzin (Mariangela Gualtieri) che ogni sera recita dalla Torre Civica i suoi versi in forma di “grazie”; un coro gregoriano (a cura della musicista Elena Sartori) creato tramite un laboratorio realizzato con i cittadini di Santarcangelo appositamente per il Festival; un “coro doppio” che, con la partecipazione di tutti coloro che hanno lavorato per mesi sotto la guida di Dario Giovannini (compositore e fondatore del gruppo Aidoru) racconta il mondo di oggi attraverso la politica e i rapporti sociali.

Per saperne di più

La Commedia

coreografia e regia di Emio Greco e Pieter C. Scholten

visto all’Hangar Bicocca di Milano _ giovedì 23 giugno

Dopo la compagnia della Fortezza, ad approdare sotto le mistiche ombre delle torri di Kiefer è il coreografo espatriato Emio Greco, origini brindisine e curriculum europeo, per non dire mondiale, che gli ha permesso nel corso degli anni di entrare nell’olimpo della danza contemporanea.

Per saperne di più

Nessuno può coprire l’ombra

di Marco Martinelli e Saidou Moussa Ba

Regia di Mandiaye N’Diaye

Visto all’ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini di Milano_ 22-24 giugno 2011

“Che cosa c’entra con Dioniso?”: chiedendosi questo, a teatro, gli antichi Greci riportavano quel che stavano vedendo al dio misterioso e ineffabile che ancora oggi si manifesta in un ‘rito’ collettivo capace di coinvolgere coro, attori e pubblico in modo straordinario. Ne è un esempio lo spettacolo prodotto dal Takku Ligey Théâtre – frutto di un lungo percorso iniziato a Ravenna e approdato a Diol Kadd, Senegal – e in scena per tre giorni all’ex Paolo Pini, incluso nella ormai storica e sempre più meritoria rassegna “Da Vicino Nessuno è Normale” curata da Olinda (olinda.org).

Per saperne di più

Rumore di acque

di Marco Martinelli

Visto all’ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini di Milano _ 25-26 giugno 2011

Nel programma di “Da vicino nessuno è normale” – rassegna curata dall’associazione “Olinda” nell’area dell’ex Paolo Pini, dal 12 Giugno al 24 Luglio – c’è spazio per storie e linguaggi diversi. Il denominatore comune? La capacità di fare accedere lo spettatore a mondi nei quali, per incuria o inerzia, di solito non mette piede. Il testo originale di Marco Martinelli, dedicato al popolo senza nome che attraversa il Mediterraneo per non ritornare (spesso per non arrivare nemmeno alla meta), è allora profondamente organico al coro delle altre voci della rassegna.

Per saperne di più

Caino

del Teatro Valdoca

visto al Palazzo del ghiaccio di Milano_ 18-22 maggio 2011

Uno spettacolo-evento, inserito, sembra quasi per caso, nella stagione del Teatro della Luna (che di solito vive di musical ma che quest’anno aveva già stupito presentando il Romeo e Giulietta dell’Atir), e ospitato in uno spazio antiteatrale e imponente, il Palazzo del Ghiaccio.

Per saperne di più

Dopo la battaglia

di Pippo Delbono

visto al Teatro Carignano di Torino _ 17-22 maggio 2011

Nonostante mamma-Delbono chieda al figlio di smetterla con le regie angoscianti e di diffondere invece un po’ di valori cristiani (è lui a raccontarlo, nel corso dello spettacolo) e nonostante il programma di sala parli del “sentirsi finalmente in pace dopo la battaglia”, la nuova creazione di Pippo Delbono non è pacificata né pacificante.

Per saperne di più

Come fu che in Italia scoppiò la rivoluzione ma nessuno se ne accorse

di Davide Carnevali

Visto allo Spazio Mil di Sesto San Giovanni (Milano) _ 5-7 maggio 2011

Una tesi in una materia importante ma inutile, una laureanda sveglia ma incompresa, un nugolo di personaggi intorno, professori, giornalisti, politici, informati ma reticenti. E la verità, odorata, corteggiata, analizzata, non viene mai a galla. Non si mostra mai per ciò che è, finisce nella spazzatura, diventa carta straccia, spot elettorale, propaganda da quattro soldi.

Per saperne di più

Phaedra’s love

Uno studio di Milvia Marigliano

Visto al Teatro della Cooperativa di Milano_27-30 Aprile

Phaedra’s Love (L’amore di Fedra, 1996) è il secondo dei cinque drammi scritti da Sarah Kane, giovane stella del teatro inglese dalla parabola tragica e fulminea: debutta nel 1995 con Blasted (Dannati) e muore suicida a soli ventotto anni, impiccandosi, il 20 febbraio del 1999. Questa sorte tragica l’accomuna a diverse eroine greche inclusa Fedra, protagonista del dramma in questione: una libera riscrittura dell’Ippolito di Euripide (428 a.C.) dove la moglie del re Teseo muore suicida a causa del suo amore incestuoso per il figliastro Ippolito.

Per saperne di più

Romeo e Giulietta

Regia di Serena Sinigaglia – ATIR

Visto al Teatro della Luna di Milano_ 27 Aprile-1 Maggio

Il ritorno a “Romeo e Giulietta”, per Serena Sinigaglia e la sua compagnia ATIR, è come un pellegrinaggio ai luoghi dei primi incontri per una coppia di innamorati. Quindici anni dopo: stessi attori nei ruoli principali, stessa poetica, ma in mezzo un lungo percorso umano e artistico affrontato insieme.

Per saperne di più

Passo

di Ambra Senatore

Visto al Pim off di Milano_ 20-21 Aprile

Molti di coloro che hanno apprezzato le coreografie trasmesse nella scorsa edizione di “Vieni via con me” (proposte con il titolo “Sfavillante”) forse ignorano che oltre a Roberto Castello di Aldes – che ha firmato il progetto – era coinvolta una significativa rappresentanza del mondo della danza contemporanea italiana. Oltre alle vere istituzioni come Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, erano presenti anche alcuni dei nomi più interessanti della nuova generazione di autori, come la torinese Ambra Senatore.

Per saperne di più

Acquista