Condizione abituale

Secondo Susanna Beltrami La danza è una condizione abituale, esistenziale e primordiale. Solo a partire da come si muovono le cose e la natura si costruisce questo linguaggio non verbale che tramite il corpo dice tutto, senza dir nulla. A cura di Giulia Villa Questo contenuto è parte dell’osservatorio critico MilanOltreView