Da eroe tragico a uomo tragico. La follia e i suoi risvolti. – Francesca Lo Monaco – Stratagemmi 7

4,99

Descrizione

Descrizione

L’eroe tragico vive l’esperienza drammatica della scelta: è questo uno dei temi più amati dalla critica.1 Il concetto di scelta, applicato alla tragedia greca, non deve essere tuttavia confuso con quello di libero arbitrio, che implica, nell’accezione odierna, la facoltà di ciascuno di agire indipendentemente da qualsiasi condizionamento esterno. Nella tragedia greca, invece, la scelta è un atto di proaivresi”: una decisione responsabile tra due possibili soluzioni operata dall’individuo in conformità con le istituzioni della polis.

La tragedia è dunque inserita fortemente nell’ambito sociale e, soprattutto, ne rappresenta figurativamente lo scontro di forze e poteri. L’opposizione maggiore è quella tra l’attore ed il coro: per Di Benedetto nelle tragedie di Eschilo e di Sofocle tale opposi- zione riflette quella tra collettività e singolo cittadino.2