Due accademici in sala prove – Martina Treu – Stratagemmi 21

4,99

Descrizione

Descrizione

Mi fa piacere ricordare Umberto Albini e Dario Del Corno non solo come due grandi maestri, a me molto cari, ma come modelli da seguire per tutti noi, e anche – se così posso definirli – due rari esempi di “accademici in sala prove”. Questa mia definizione si ispira a un saggio intitolato The Experience of an Academic in the Re- hearsal Room.1 L’autore è Oliver Taplin, altro studioso in grado di contemperare indagine testuale e pratica teatrale – come Albini e Del Corno – pioniere degli studi sulla reception dei classici e sulla performance dei drammi antichi, nonché benemerito fondatore dell’Archivio di rappresentazioni greche e romane di Oxford (APGRD) e con esso promotore del più vasto catalogo di spetta- coli classici, e relative schede bibliografiche, che sia oggi accessibi- le online.2

Molte delle doti umane e professionali che ho potuto apprezzare personalmente in Taplin, e che si riflettono nel saggio citato

l’atteggiamento critico aperto e l’approccio ai classici sempre at- tento al presente, la sincera passione per il teatro, la sensibilità e l’ironia che mostra nel suo lavoro e nelle sue relazioni con colle- ghi e studenti – mi paiono accomunare anche Umberto Albini e Dario Del Corno, pur nella diversità dei caratteri, delle carriere, delle scelte di vita e di lavoro.