Il mito teatrale di Antigone nella ceramica italiota e siceliota — Raffaella Viccei — Stratagemmi 13

4,99

Descrizione

Descrizione

“La tomba ove Antigone fu rinchiusa viva, viva per un certo tempo – quello necessario – la custodì mentre ella si consumava nell‟ultima tappa della sua vita; una vita nella quale, grazie a un essere che viene sacrificato, la storia di una stirpe, di una città, si ricapitola in una forma tale che il suo andare oltre si innalzi come fumo del sacrificio e in questo suo innalzarsi renda il significato visibile e afferrabile universalmente, per qualsiasi stirpe e ancor più per qualsiasi città”.
M. Zambrano, La tomba di Antigone