L’autore in scena, gli attori dietro la scena. Mutazioni del Prologo nella commedia rinascimentale – Guglielmo Barucci – Stratagemmi 4

4,99

Descrizione

Descrizione

Quando il brusio del pubblico si zittisce all’inizio di un’opera teatrale, si definiscono in pochi istanti i termini del contratto implicito tra autore e spettatori. Una contrattualizzazione che, però, assume un rilievo del tutto particolare nel prologo della commedia rinascimentale,1 in cui questa dinamica ebbe il suo apogeo; tale spazio-soglia, quando ancora la fabula non è cominciata e gli attori attendono nervosamente di entrare in scena, è il luogo destinato alla parola diretta dell’autore al suo pubblico, sui fini del teatro, il rapporto con i precursori, la forma scelta, l’autodifesa dai critici e infine le indicazioni per l’interpreta- zione del testo e il comportamento in sala.