L’autore tra Italia e Gran Bretagna – Margaret Rose – Stratagemmi 28

4,99

Descrizione

Descrizione

“Stratagemmi” torna a occuparsi di drammaturgia contemporanea, dei suoi volti, del suo stato di salute, del suo futuro. Sempre ci sono stati cari gli autori e il loro lavoro; fin dai primissimi numeri abbiamo pubblicato testi inediti, dando spazio a nome promettenti e ad altri più affermati, e cercando di orientare i nostri lettori alla consapevolezza che la drammaturgia non è morta, che il teatro ha bisogno della parola e che sa sfruttarla al massimo delle sue potenzialità anche – e talvolta ancor di più – quando si contamina con altri strumenti e mezzi. Come spesso accade negli esperimenti contemporanei. Il presente numero raccoglie i contributi e gli interventi che hanno caratterizzato la giornata di studio svoltasi all’Università degli Studi di Milano il 30 novembre 2012, dal provocatorio titolo: L’autore non abita più qui? Il rapporto tra autore drammatico e regista nel sistema teatrale italiano. A questo appuntamento, organizzato dal Cendic (Centro nazionale di drammaturgia italiana contemporanea) e dal Cam (Cordinamento autori milanesi), e moderato da Ira Rubini, sono intervenuti autori, registi e docenti. C’eravamo anche noi di “Stratagemmi”. Nella sezione dedicata agli Studi, riportiamo le relazioni di Alberto Bentoglio, Mariagabriella Cambiaghi, Maddalena Giovannelli, Marco Pernich, Margaret Rose. Profili e storie professionali a metà tra il mondo della formazione e quello del teatro, a loro il compito di individuare diversi spunti di riflessione: il rapporto tra autore teatrale e teatro, tra esigenze letterarie e quelle della messa in scena, in prospettiva storica e nella sua urgenza contemporanea; l’autore teatrale alle soglie del Novecento, schiacciato tra “grandi attori” e “secolo della regia”; le indicazioni offerte dalla drammaturgia italiana contemporanea; la figura del drammaturgo tra Italia e Gran Bretagna.