Umberto Albini e Dario Del Corno, studiosi di teatro antico – Angela M. Andrisano – Stratagemmi 21

4,99

Descrizione

Descrizione

Questo testo è nato dall’invito di Fabrizio Conca, Giuseppe Loz- za e Giuseppe Zanetto, allievi tutti di Dario Del Corno, a parlare all’Istituto Lombardo il 5 dicembre 2011. Ho subito condiviso il proposito di affiancare nel ricordo al loro maestro una figura di studioso omologa come quella di Umberto Albini e ho scelto di delinearne i rispettivi profili innanzitutto come studiosi di teatro antico, anche se la loro attività scientifica si è arricchita di molte- plici interessi, secondo un percorso mai casuale, a cui accennere- mo solo cursoriamente. Albini ha frequentato con assiduità i testi degli oratori (è già del 1955 l’edizione dei discorsi di Lisia), e non stupisce, quindi, che la sua attenzione per la comunicazione orale sia stata precocemente attratta dallo Ione di Platone, di cui nel 1948 pubblicava un’edizione con commento provvista degli scoli. Ha intervallato gli studi teatrali con uno sguardo a Teofrasto, Asclepiade, Virgilio, Petronio, Luciano, la letteratura bizantina.∗