Argentina di nascita, berlinese di adozione, Lola Arias ha fatto proprie le modalità più avanzate del coinvolgimento del cittadino sulla scena, alimentando una dialettica vitale tra racconto del presente e cura drammaturgica, tra creazione collettiva e identità autoriale.
Memorie personali, migrazioni, traumi della storia recente prendono vita in opere che sono, innanzitutto, creazioni di comunità. Al suo lavoro dedichiamo la prima monografia di ACT?, una serie di tre volumi che approfondisce le intersezioni tra arte e attivismo.

Contributi di: Renato Palazzi, Susanna Nanni,  Geoffrey Maguire, Francesco Brusa, Lola Arias,  Valentina Kastlunger, Claudio Longhi, Gianmarco Bizzarri, Jean Graham-Jones, Alessandro Iachino, Virgilio Sieni

Potete acquistare il numero qui: